Short Track – L’Italia si conferma tra le migliori anche a Montreal

Dopo il secondo posto di sabato nei 1500 metri, conquistato da Arianna Fontana, nella terza e ultima giornata della seconda tappa di Coppa del Mondo di short track, sul ghiaccio di Montreal, l’Italia sorride ancora grazie all’altra stella azzurra, Martina Valcepina.

Valcepina d’argento

La fuoriclasse di Sondalo, dopo la vittoria della scorsa settimana a Salt Lake City, sfodera un’altra grande prestazione nei 500 metri, aggiudicandosi la seconda posizione, alle spalle della padrona di casa, Kim Boutin.

Per la campionessa valtellinese delle Fiamme Gialle arriva l’ennesima dimostrazione di forza sulla sua distanza preferita, che le permette di ottenere un piazzamento fondamentale per mantenere il comando nella classifica di specialità.

Grande prova tricolore anche nella seconda sessione dei 1000 metri dove la ventisettenne Cynthia Mascitto ha raggiunto la “finale A” piazzandosi in quinta posizione, mentre Nicole Botter Gomez ha terminato al quarto posto la sua “finale B”.

Da registrare al maschile una “finale B” anche per Yuri Confortola, quinto sul traguardo sempre nei 1000 metri.

Podio sfiorato per la staffetta femminile

Traguardo ad un passo per la staffetta femmnile, che termina la sua finale ai piedi del podio; la squadra azzurra formata da Valcepina, Mascitto, Arianna Sighel ed Elena Viviani chiude al quarto posto alle spalle, rispettivamente, di Cina, Russia e Canada.

Infine ottima prova anche da parte della staffetta maschile che trionfa nella “finale B”: la squadra composta da Dotti, Confortola, Pietro Sighel e Andrea Cassinelli supera la Francia, gli Stati Uniti e il Giappone.

Si archivia così, un’altra positivissima tappa di Coppa del Mondo per la Nazionale italiana di short track guidata dagli allenatori Ludovic Mathieu e Assen Pandov. Dopo Salt Lake City, l’italia sorride ancora, portando a casa medaglie e piazzamenti anche a Montreal, con Fontana e Valcepina sempre più leader dell’intero movimento.